PASSWORD RESET

Pizzo di Cantù

1.49K 0

 

Il pizzo di Cantù nasce verso la fine del 1400 per opera di alcune religiose, le suore dell’Ordine delle Umiliate aventi un loro convento a Cantù nel chiostro di Santa Maria.
Queste suore erano affiliate alle Benedettine di Cluny, in Francia e ancora oggi c’è incertezza su quale dei due conventi abbia la maternità del “pizzo al tombolo”.
I primi intrecci avevano lo scopo di creare degli addobbi per gli altari e per le vesti sacre dei sacerdoti. 
Poi, visto il bel risultato, si cominciò a realizzare capi di corredo e di abbigliamento per le nobildonne.
Le mani danzano con i fuselli sul tombolo dove il filo si intreccia per seguire il disegno appuntato. Nessuna fretta, nessuna scadenza. La merlettaia può impiegare mesi per terminare il suo lavoro ma il risultato è un’opera d’arte.

coopmerletti.com